La tosse è un importante riflesso difensivo che aiuta a proteggere il corpo da sostanze irritanti come muco, fumo e allergeni quali polvere, muffe e polline.

La tosse può essere anche un sintomo di molte malattie e condizioni patologiche a volte, le caratteristiche della tua tosse possono darti un’idea della sua causa: la tosse secca e la tosse grassa saranno originate da cause differenti rispetto alla tosse stizzosa o tosse cronica, mentre tosse e catarro possono anche essere generate da fumo e inquinamento.

La tosse è un importante meccanismo con il quale il nostro organismo riesce a mantenere puliti ed efficienti i polmoni e le vie respiratorie.

Mentre la tosse spesso non è fastidiosa, una tosse persistente o cronica che sembra non andare via è fastidiosa e può essere correlata a una malattia.

Tosse cause

Esistono tre diversi tipi di tosse e cause ad essere correlate: acuta, sub acuta e cronica.

La tosse acuta dura solo circa tre settimane e di solito è causata da un virus. Questa tosse può essere produttiva (produce muco) o non produttiva (secca, senza muco).

Una tosse acuta è solitamente causata dalle seguenti malattie:

  • Influenza
  • Polmonite
  • Sinusite
  • Groppa
  • Pertosse
  • Bronchite
  • Embolia polmonare

La tosse sub acuta dura in genere da tre a otto settimane.

Le cause comuni di una tosse sub acuta includono:

  • Una tosse post-infettiva
  • Gocciolamento nasale
  • Asma variante tosse
  • Bronchite eosinofila

La tosse cronica dura più di otto settimane. Le cause di una tosse cronica possono a volte essere difficili da definire.

La causa più comune di una tosse cronica è il fumo tuttavia altre cause comuni includono:

  • Asma
  • Allergie
  • Gocciolamento nasale
  • Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)
  • BPCO
  • Farmaci, in particolare gli ACE-inibitori
  • Insufficienza cardiaca
  • Carcinoma polmonare (raro)

Sintomi tosse

La tosse si accompagna spesso a sintomi come:

  • Naso che cola / chiuso.
  • Flebo post-nasale (“solletico” nella parte posteriore della gola).
  • Respiro affannoso / mancanza di respiro.
  • Flemma o sangue.
  • Mal di gola.
  • Voce rauca.
  • Febbre.

Come far passare la tosse

Esistono numerosi farmaci da banco per lenire o curare la tosse.

Le due tipologie principali di medicinali per la tosse sono: i sedativi e gli espettoranti. Questi possono essere trovati in forma di compresse o sciroppo per la tosse.

I sedativi della tosse bloccano il riflesso della tosse per alleviarne i fastidi, gli espettoranti lavorano per eliminare il muco. Consultare sempre il medico prima di iniziare ad assumere qualsiasi tipo di farmaco.

Rimedi tosse

Alcuni rimedi naturali possono aiutare ad alleviare la tosse, tra questi i più efficaci sono:

  • Miele. Puoi usare il miele per trattare la tosse mescolandone 2 cucchiaini con acqua tiepida o una tisana. Bevi questa miscela una o due volte al giorno.
  • Zenzero. Può alleviare una tosse secca o asmatica, in quanto ha proprietà anti-infiammatorie. Può anche aiutare contro nausea e dolore associato a tosse.
  • Vapore. Una tosse umida, che è quella che produce muco o catarro, può migliorare con il vapore. Fai una doccia o un bagno caldo e respira il vapore per alcuni minuti. In alternativa prepara una ciotola con acqua calda, aggiungi erbe o oli essenziali e coprendo la testa con un telo inspirane i vapori per almeno 5 minuti.
  • Gargarismi di acqua salata. Questo semplice rimedio è uno dei più efficaci per il trattamento di mal di gola e tosse umida. L’acqua salata riduce il catarro e il muco nella parte posteriore della gola e può ridurre la necessità di tossire.

Tra i rimedi naturali contro la tosse gli oli essenziali ricoprono un ruolo di spicco:

L’aromaterapia può aiutare a sopprimere la tosse e alleviare i sintomi associati ad essa.

Gli oli essenziali forniscono proprietà curative benefiche dalle piante direttamente sul corpo in una forma altamente concentrata. Tra i più efficaci troviamo l’olio essenziale di:

Di seguito alcuni consigli su come applicare i rimedi naturali:

olio essenziale di zenzero

Olio essenziale di Zenzero: usi e benefici

Caldo, speziato ed energizzante, l’olio essenziale di zenzero proviene dalla radice di zenzero (Zingiber officinale), un rizoma sotterraneo pungente e dall’aspetto particolare. Membro della famiglia delle piante Zingiberaceae, questa pianta perenne cresce fino a tre o quattro piedi di altezza, con foglie a forma di lancia, fiori bianchi o gialli, 3 e piccoli rizomi tuberosi…

olio essenziale di eucalipto

Olio essenziale di Eucalipto: usi e benefici

L’olio essenziale di eucalipto è ottenuto da foglie di specie selezionate di eucalipto. Gli alberi appartengono alla famiglia delle piante Myrtaceae, originarie dell’Australia, della Tasmania e delle isole vicine. Esistono più di 500 specie di eucalipti, ma gli oli essenziali di Eucalyptus salicifolia e Eucalyptus globulus (che è anche chiamato albero di febbre o albero della…

olio essenziale di lavanda

Olio Essenziale di Lavanda: usi e benefici

L’olio essenziale di lavanda proviene dalla lavanda (Lavandula angustifolia), un arbusto sempreverde facile da coltivare che produce ciuffi di bellissimi fiori profumati sopra il fogliame verde o grigio-argenteo. La pianta è originaria dell’Africa settentrionale e delle regioni montuose del Mediterraneo e prospera meglio in ambienti soleggiati e sassosi, oggi cresce in tutta l’Europa meridionale, negli…

olio essenziale di rosmarino

Olio Essenziale di Rosmarino: usi e benefici

L’olio essenziale di Rosmarino conosciuto per la sua fragranza caratteristica che è caratterizzata da un profumo energizzante, sempreverde, agrumato, erbaceo, deriva dall’erba aromatica Rosmarinus Officinalis, una pianta appartenente alla stessa famiglia di basilico, lavanda, mirto e saggio. Anche il suo aspetto è simile alla lavanda con aghi di pino piatto che hanno una leggera traccia…