Insonnia

Dell’insonnia prima di affrontarne le cause, i sintomi e i rimedi è bene fare un breve accenno sul significato del termine e su cosa significa soffrire di insonnia.

Si tratta di una condizione o meglio di un disturbo del sonno, che si presenta maggiormente nella fase adulta.

Essa impedisce, chi ne soffre, di addormentarsi nonostante il nostro corpo ne abbia bisogno, alterando così il normale ciclo del sonno.

Chi soffre di problemi di insonnia, quindi, ha difficoltà ad addormentarsi, si ritrova a svegliarsi di nottedormire male e solo per poco tempo.

Se questa condizione si ripete per più notti può diventare cronica e creare, per chi ne soffre, conseguenze ed effetti nocivi a causa del mancato riposo creando un debito di sonno.

 

L’insonnia a livello sintomatologico può essere divisa in tre fasi:

  • Iniziale: nell’insonnia iniziale si ha difficoltà a prendere sonno.
  • Intermittente: sonno disturbato e discontinuo con continui risvegli notturni. Definita insonnia intermittente o lacunare.
  • Terminale o tardiva: nell’insonnia terminale si ha un risveglio precoce e difficoltà a riaddormentarsi.

 

Mentre a livello diagnostico:

  • Transitoria: dura solo per pochi giorni, generalmente meno di una settimana. Le cause possono essere stressdepressionecambiamenti che creano agitazione, ecc.
  • Acuta: chi soffre di insonnia acuta, si trova in una fase più avanzata rispetto all’insonnia transitoria, in quanto il periodo dei disturbi del sonno arrivano a perdurare per circa 1 mese (meno di 30 giorni).
  • Cronica: E’ una forma d’insonnia gravesupera i 30 giorni. L’insonnia cronica può essere causata anche dalla presenza di altre patologie.

Esiste una forma rara che può causare la morte e viene definita “insonnia familiare fatale“. E’ causata da una “particella infettiva solamente proteica” denominata Prione.

 

Insonnia Sintomi

  • Difficoltà a prendere sonno
  • Sonno leggero e discontinuo
  • Mal di testa
  • Irritabilità
  • Malessere generale
  • Scarsa concentrazione
  • Difficoltà di apprendimento
  • Stanchezza fisica e mentale
  • Allucinazioni

 

Insonnia cause

ne citiamo solo alcune:

  • Stress fisico, Stress mentale: causano l’insonnia da stress.
  • Ansia, Ansia da prestazione. Possiamo definirla insonnia da ansia.
  • Depressione.
  • Cambiamenti che generano agitazione.
  • Disordini emotivi.
  • Eccessivo consumo di alcolici, caffè o sostanze che contengono caffeina.
  • Assunzione di alcuni farmaci.

Altre condizioni che possono causarla:

  • Gravidanza: viene definita appunto insonnia gravidica o insonnia da gravidanza.
  • Ipertiroidismo: disturbo del sistema endocrino causato da un’eccessiva funzionalità della ghiandola tiroidea.
  • Disturbi digestivi che possono causare l’insonnia nei bambini.
  • Vermi intestinali spesso sono la causa dell’insonnia nei neonati.
  • Arteriosclerosi celebrale che può essere causa dell’insonnia nell’anziano.

Rimedi

Per appianare il tuo debito di sonno e recuperare le ore perdute parleremo di alcuni accorgimenti da adottare e di alcuni rimedi naturali.

Non affronteremo nessun tipo di accenno a farmaci per dormire, cure o terapie mediche in quanto non ne abbiamo le competenze necessarie.

Le informazioni che troverai di seguito sono solo consigli e devono essere presi come tali, non devono portarti in nessun modo ad evitare un parere medico se hai il dubbio di trovarti in una fase avanzata.

Il nostro obiettivo è quello di fornirti quelle accortezze che possono aiutarti a conciliare il sonno.

Quindi concludendo potrai trovare accorgimenti su come combattere l’insonnia o come curare l’insonnia, nel limite del possibile, avvalendoci delle risorse che la natura ci mette a disposizione.

 

Cosa fare per dormire?

Di seguito troverai alcune informazioni utili da adottare prima di andare a letto per creare le condizioni ideali per prendere sonnodormire meglio e migliorare la qualità del sonno.

  • Evitare cene abbondanti e pasti difficili da digerire.
  • Non andare a letto subito dopo cena, è consigliabile attendere circa due ore.
  • Evitare l’utilizzo di dispositivi elettronici (computer, smartphone, console, ecc.)
  • Non assumere sostanze che contengono caffeina: caffè, tè, ecc.
  • Evitare di dormire il pomeriggio
  • Dedicarsi alla meditazione
  • Ascoltare musica rilassante e non ad alto volume
  • Leggere un libro

Quali sono i rimedi naturali per curare l’insonnia?

Alcuni rimedi naturali ci aiutano a rilassarci e ci aiutano ad addormentarci. Ecco alcuni esempi: la valeriana, il biancospino, la passiflora e gli oli essenziali, per quanto riguarda questi ultimi potresti trovare utile la guida sugli oli essenziali per dormire.

Ecco gli oli essenziali contro l’insonnia

 

Di seguito alcuni consigli su come applicare i rimedi naturali:

olio essenziale di citronella

Olio essenziale di Citronella: usi e benefici

La citronella è una pianta erbacea tropicale utilizzata in cucina e in erboristeria. Estratto dalle foglie e dai gambi della pianta di citronella, l’olio essenziale di citronella ha un potente profumo di agrumi, per questo motivo si trova spesso in saponi e altri prodotti per la cura personale. La citronella è un ingrediente popolare in …

Olio essenziale di Citronella: usi e benefici Leggi tutto »

olio essenziale di lavanda

Olio Essenziale di Lavanda: usi e benefici

L’olio essenziale di lavanda proviene dalla lavanda (Lavandula angustifolia), un arbusto sempreverde facile da coltivare che produce ciuffi di bellissimi fiori profumati sopra il fogliame verde o grigio-argenteo. La pianta è originaria dell’Africa settentrionale e delle regioni montuose del Mediterraneo e prospera meglio in ambienti soleggiati e sassosi, oggi cresce in tutta l’Europa meridionale, negli …

Olio Essenziale di Lavanda: usi e benefici Leggi tutto »

Privacy Preference Center

    Necessari

    I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

    Marketing

    I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

    Statistiche

    I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

    Altri

    I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

    Preferenze

    I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi