Indigestione è un termine generale che descrive il disagio nella parte superiore dell’addome.

Sebbene l’indigestione sia comune, ogni persona può sperimentare questo disturbo in un modo leggermente diverso. I sintomi di indigestione possono essere avvertiti occasionalmente o con frequenza giornaliera.

L’indigestione può anche essere un sintomo di un’altra malattia digestiva.

L’indigestione che non è causata da una malattia sottostante può essere alleviata con cambiamenti dello stile di vita e farmaci.

Indigestione sintomi

L’ indigestione si presenta generalmente con sintomi di diversa natura, tra questi i più frequenti sono:

  • Senso di pienezza precoce durante un pasto
  • Digestione particolarmente lenta
  • Disagio nella parte superiore dell’addome e dolore da lieve a grave nell’area tra la base dello sterno e l’ombelico.
  • Bruciore nella parte superiore dell’addome o una sensazione di calore tra la parte inferiore dello sterno e l’ombelico.
  • Gonfiore nella parte superiore dell’addome
  • Sensazione di oppressione spiacevole
  • Nausea

I sintomi meno frequenti includono vomito e eruttazione.

Cause indigestione

L’indigestione ha molte cause possibili, è spesso legata allo stile di vita e può essere scatenata da cibo, bevande o farmaci.

Le cause più comuni di indigestione includono:

  • Mangiare troppo o mangiare troppo velocemente
  • Cibi grassi o piccanti
  • Eccesso di caffeina, alcol, cioccolato o bevande gassate
  • Fumo
  • Ansia
  • Alcuni antibiotici, antidolorifici e integratori di ferro

A volte l’indigestione è causata da altre condizioni digestive, tra cui:

  • Gastrite
  • Ulcere peptiche
  • Celiachia
  • Calcoli biliari
  • Stipsi
  • Infiammazione del pancreas (pancreatite)
  • Cancro allo stomaco
  • Blocco intestinale
  • Flusso sanguigno ridotto nell’intestino (ischemia intestinale)

L’indigestione senza causa evidente è nota come dispepsia funzionale.

Indigestione: cosa fare

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’indigestione.
Il medico può raccomandare di:

  • Evitare cibi che provocano disturbi digestivi
  • Consumare cinque o sei piccoli pasti al giorno invece di tre pasti abbondanti
  • Ridurre o eliminare l’uso di alcol e caffeina
  • Evitare alcuni antidolorifici, come l’aspirina e l’ibuprofene
  • Controllare stress e dell’ansia

Se la tua indigestione persiste, i farmaci possono essere d’aiuto. Tra i rimedi per l’indigestione gli antiacidi da banco sono generalmente la prima scelta. Altre opzioni includono:

  • Inibitori della pompa protonica (PPI), che possono ridurre l’acidità di stomaco.
  • Antagonisti dei recettori H-2 (H2RA)
  • Antibiotici, se i batteri H. pylori causano la tua indigestione.
  • Antidepressivi o farmaci anti-ansia, che possono alleviare il disagio all’indigestione diminuendo la sensazione di dolore.

Rimedi naturali per l’indigestione

  • Zenzero. Migliora la digestione e svolge un’azione antinfiammatoria: puoi assumerlo sotto forma di capsule con i pasti, mangiare dello zenzero candito o preparare una tazza di tè allo zenzero.
  • Bicarbonato. Mescolare un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e berlo. Questa soluzione neutralizza l’acido dello stomaco e aiuta ad alleviare il gas e il gonfiore.
  • Camomilla. Calma lo stomaco alleviando i disagi del tratto intestinale. Bevine qualche tazza durante il giorno o assumi la tintura fino a tre volte al giorno.
  • Finocchio o semi di cumino. Masticare e deglutire un cucchiaio di finocchio o semi di cumino è un ottimo modo per fermare l’indigestione. Entrambi i semi contengono olio che allevia gli spasmi nell’intestino, allevia la nausea e controlla la flatulenza.
  • Il finocchio o il tè all’anice fatto con 2-3 cucchiaini di semi schiacciati è un’altra soluzione gustosa.
  • Aceto di mele mescolato con una mezza tazza d’acqua. Questo è particolarmente efficace se hai esagerato a tavola.

Tra i rimedi naturali per l’indigestione gli oli essenziali sono stati riconosciuti come agenti potenti per aiutare a ripristinare il normale equilibrio nel sistema digestivo.

I migliori oli essenziali per l’indigestione sono:

Oli Essenziali Consigliati:

olio essenziale di citronella bio Essenthya
  • Olio Essenziale di Citronella Bio
  • Marca: Essenthya
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,7 su 5
olio essenziale di citronella puro naissance
  • Olio Essenziale di Citronella Puro
  • Marca: Naissance
  • Confezione da: 50 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,3 su 5
Olio Essenziale di Citronella Puro Bio
  • Olio Essenziale di Citronella Puro Bio
  • Marca: Essenthya
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,8 su 5
olio essenziale di rosmarino bio antica tenuta giovanna
  • Olio Essenziale di Rosmarino Puro Bio
  • Marca: Antica Tenuta Giovanna
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,5 su 5
olio essenziale di rosmarino puro naissance
  • Olio Essenziale di Rosmarino Puro
  • Marca: Naissance
  • Confezione da: 50 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,2 su 5
olio essenziale di rosmarino bio essenza
  • Olio Essenziale di Rosmarino Puro Bio
  • Marca: Bio Essenze
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 5
    Votazione: 5 su 5
Olio Essenziale di Limone Puro Bio
  • Olio Essenziale di Limone Puro Bio
  • Marca: Essenthya
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,8 su 5
olio essenziale di limone puro naissance
  • Olio Essenziale di Limone Puro
  • Marca: Naissance
  • Confezione da: 50 ml
  • stelle recensioni 4.5
    Votazione: 4,3 su 5
olio essenziale di limone puro flora
  • Olio Essenziale di Limone Puro Bio
  • Marca: Flora
  • Confezione da: 10 ml
  • stelle recensioni 5
    Votazione: 4,93 su 5

Di seguito alcuni consigli su come applicare i rimedi naturali:

olio essenziale di zenzero

Olio essenziale di Zenzero: usi e benefici

Caldo, speziato ed energizzante, l’olio essenziale di zenzero proviene dalla radice di zenzero (Zingiber officinale), un rizoma sotterraneo pungente e dall’aspetto particolare. Membro della famiglia delle piante Zingiberaceae, questa pianta perenne cresce fino a tre o quattro piedi di altezza, con foglie a forma di lancia, fiori bianchi o gialli, 3 e piccoli rizomi tuberosi…

olio essenziale di arancio

Olio essenziale di Arancio: usi e benefici

L’olio essenziale di arancio proviene dal frutto della pianta dell’ arancio Citrus sinensi: chiamato anche “olio d’arancio dolce“, deriva dalla buccia esterna del frutto d’arancia comune, che è stato molto ricercato per secoli a causa dei suoi effetti di potenziamento immunitario. Olio essenziale di arancio: proprietà L’olio di arancia è aggiunto a molti prodotti di…

olio essenziale di rosmarino

Olio Essenziale di Rosmarino: usi e benefici

L’olio essenziale di Rosmarino conosciuto per la sua fragranza caratteristica che è caratterizzata da un profumo energizzante, sempreverde, agrumato, erbaceo, deriva dall’erba aromatica Rosmarinus Officinalis, una pianta appartenente alla stessa famiglia di basilico, lavanda, mirto e saggio. Anche il suo aspetto è simile alla lavanda con aghi di pino piatto che hanno una leggera traccia…